Abito gessato

Abito-gessato vicenza

Abito gessato uomo

Storia

L'abito gessato è nato intorno alla fine del diciannovesimo secolo ed è sempre stato di moda da allora. Originariamente reso famoso dagli inglesi alla moda, l'abito diventerà sempre più popolare in tutto il mondo.

Da dove viene?

Come per la maggior parte delle storie, c'è una certa controversia su come il l'abito gessato sia nato. In effetti, l'unica cosa che mette d'accordo tutti i sarti  è che il gessato sia stata un'invenzione inglese. Oltre a questo, due sono le scuole di pensiero, una dice che ha iniziato la sua vita nel mondo bancario, l'altra per l'uso nelle attività sportive dell'epoca.

Secondo la teoria che sia nato nel mondo bancario, il gessato era visto come una abito per i banchieri vittoriani inglesi e che la differenza nello spessore e nelle distanze tra le righe era un modo per identificare i dipendenti di diverse istituzioni bancarie. L'ipotesi che sia nato nel mondo dello sport vede il gessato come una uniforme a strisce indossata da chi praticava sport acquatici. La nautica era una disciplina  molto popolare nel diciannovesimo secolo, così come lo era il settore bancario, quindi nessuna teoria è irragionevole.

Abito-gessato-vicenza

Il successo

La popolarità dell'abito gessato è cresciuta velocemente dopo che è stata introdotta oltre atlantico, instaurandosi nella cultura americana negli anni '20, '30 e '40. L'abito gessato divenne l'uniforme non ufficiale nell'era del proibizionismo, amato per l'elegante stile e da chi voleva distinguersi dalla folla per proporsi in modo altero. Era popolare non solo con star del cinema e musicisti jazz, ma anche con gangster, il più famoso dei quali era Al Capone.

Ai giorni nostri il gessato si trova dappertutto. E' ancora una parte della cultura sartoriale ed è una delle opzioni di stile disponibili per l'uomo moderno, o donna. Il gessato ai nostri tempi ha definitivamente superato la distanza uomo donna ed è diventato una componente fondamentale dell'abbigliamento femminile, in particolare nel mondo degli affari, dove rimane particolarmente popolare tra i due sessi.

Foto acquisite da gentleman gazette

Quando la sartoria uomo è bio

Sartorie uomo provincia di vicenza

Perchè la sartoria uomo è bio?

La sartoria uomo è bio perchè l'artigiano, il sarto, usa tessuti di provenienza certificata.

I tessuti sopratutto la lana, provengono da case rinomate come Zegna, Fintes, holland & Sherry etc, che hanno una filiera costantemente controllata.

Dalla tosatura delle pecore, alla filatura, al finissaggio la procedura per produrre il tessuto è certificata sia per le macchine utilizzate per la produzione, sia per il regolare stipendio percepito da chi si occupa della lavorazione.

Il tessuto per l'abito su misura, nel 90% dei casi è pura lana, gli strumenti del sarto, dal gesso per la segnatura, ala forbice per il taglio manuale, al filo per le cuciture, sono strumenti antichi che non hanno nessun impatto devastante per il territorio.

Possiamo quindi considerare l'arte della sartoria uomo come un lavoro bio.

La passione, la pazienza, le capacità artigianali del sarto da uomo sono quindi un prezioso insegnamento culturale da proteggere e tutelare nel tempo.

 

Sartoria uomo provincia di vicenza
sartoria uomo a vicenza